Bonus Mamme 2024, se non ti è ancora arrivato ecco cosa devi fare

Se il Bonus Mamme 2024 di gennaio non è ancora arrivato, non temere: ecco che cosa devi fare per segnalare il problema.

bonus mamme
Bonus Mamme 2024, se non ti è ancora arrivato ecco cosa devi fare (Liquida.it)

Il Bonus Mamme Lavoratrici 2024 è davvero molto utile per tutte quelle donne che hanno messo alla luce un figlio e vogliono approfittare di un vero e proprio sconto sui contributi previdenziali a carico, dal secondo figlio in poi.

Si tratta di una bella opportunità di ricevere, direttamente in busta paga, uno sconto fino a 3000 euro all’anno (fino a quando i figli non avranno compiuto 10 anni) che sicuramente farà comodo, mese per mese, ad ogni famiglia che, soprattutto se numerosa, deve necessariamente stare sempre attenta al portafoglio ed alle spese che ogni anno deve affrontare, soprattutto un termini di tasse e quant’altro.

Stiamo parlando di un bell’incentivo, in particolar modo di una decurtazione del 9,19% dello stipendio complessivo, che ha a che fare con la quota che la mamma lavoratrice dovrebbe pagare per il contributo IVS nel privato o, invece, il contributo FAP se il contratto è stipulato con il pubblico.

Ricordiamo che questo bonus è valido solo e soltanto per le mamme lavoratrici a tempo indeterminato, anche part-time, che hanno almeno due figli a carico: sono quindi escluse tutte coloro che hanno un solo figlio, anche con disabilità.

Sebbene sia stato già annunciato dal Governo, tuttavia, nel mese di gennaio 2024 l’esonero non è stato riconosciuto: ecco che cosa devi fare.

Bonus Mamme Lavoratrici 2024 non arriva? Fai così

mamma figlio
Se hai avuto problemi con il Bonus Mamme 2024 non temere: fai così (Liquida.it)

Purtroppo è normale non aver ricevuto il Bonus Mamme Lavoratrici nel mese di gennaio 2024: l’Inps, infatti, non ha ancora diramato le indicazioni operative alle aziende e, di conseguenza, è tutto bloccato. La prassi, però, sarà ancora lunga: i consulenti del lavoro, infatti, stanno ancora attendendo questo foglio che poi, successivamente, dovrà essere approvato prima dal ministero e poi dai datori di lavoro stessi. Soltanto in quel momento ci sarà l’ok definitivo.

C’è, però, una buona notizia: se tutte le carte sono già state fatte, ed è arrivato l’ok in merito all’averne diritto, tutti gli arretrati a partire da gennaio 2024 saranno corrisposti nella prima pusta paga utile. Insomma, non perderete assolutamente nulla: dovrete, quindi, soltanto avere un po’ di pazienza, ma tutto vi verrà dato e non rischierete in alcun modo di perdere le detrazioni per cui avete diritto.

Insomma, una bella notizia a metà per tutte le mamme che non vedevano l’ora di godere di questo bonus davvero molto utile.

Impostazioni privacy