Asma, l’errore comunissimo di chi ne soffre: se fai cosi non vedrai mai miglioramenti

Molte persone che soffrono d’asma tendono a commettere un errore che potrebbe essere nettamente migliorato subito, sia per i sintomi che per la vita dei pazienti.

L’asma è una malattia ancora ampiamente diffusa che colpisce 30 milioni di persone solo in Europa e quasi cinque milioni in Italia.

Asma pericoli
Asma, errori da non fare (Liquida)

Un’infiammazione cronica delle vie respiratorie che può essere variabile andando da un periodo di miglioramento ad un altro più acuto.

La conseguenza è difficoltà a respirare, muchi, broncospasmo. Una sintomatologia molto complessa che può risultare veramente difficile soprattutto in determinate stagioni.

Asma: la medicina fa passi da gigante

L’asma è una malattia silenziosa, comune e molto fastidiosa. Colpisce soprattutto i più giovani, in età infantile, soprattutto collegata all’allergia ma può anche degenerare con infezioni vere e proprie fino ai 25 anni di età. La causa principale scatenante è l’atopia ovvero l’ipersensibilità ad alcuni allergeni, non a caso si accompagna in modo particolare all’allergia e nello specifico compare nei bambini.

Asma
Asma, arrivano nuove cure (Liquida)

I pazienti affetti da asma seguono cure apposite che possono essere di vario tipo, solitamente si basano sul cortisone e su un broncodilatatore da usare all’occorrenza. Tuttavia quello che molti non sanno è che c’è anche un’altra terapia, questa si è diffusa solo da poco ed ha risultati sorprendenti perché sfrutta la possibilità di combinare in un solo inalatore tre diversi principi attivi: corticosteroide, broncodilatatore e un antagonista muscarinico che aiuta sul lungo termine. In questo modo l’effetto non è solo momentaneo e palliativo.

Le nuove cure per l’asma

Il corticosteroide agisce sull’infiammazione, il broncodilatatore facilita la respirazione e l’associazione del terzo prodotto riduce i sintomi a lungo termine, come spiegato dall’Università di Roma Tor Vergata. In questo modo la terapia è migliorata, permette di controllare i sintomi e di ottenere un risultato sicuramente tangibile anche nella vita di tutti i giorni. Può fare veramente la differenza per coloro che soffrono di asma, evitando il peggioramento della sintomatologia e la comparsa di problematiche correlate.

Con il controllo medico e farmacologico la persona con asma non ha sintomi, con questi nuovi prodotti si tiene a bada e quindi permette di vivere una vita normale senza alcun limite o difficoltà. Non bisogna mai sottovalutare l’asma perché in ambienti particolarmente ricchi di allergeni come pollini e acari può risultare molto pericolosa, portando ad un attacco vero e proprio con una limitazione della funzionalità respiratoria che richiede il ricovero.

Quindi è importante rivolgersi al proprio medico e seguire una terapia nel tempo che non sia solo di pronto intervento con inalatori e simili ma che permetta di avere una vita piena e senza limiti.

Impostazioni privacy