Arriva il bonus genitori disoccupati: finalmente un aiuto forte | Sbrigati, domande aperte

Il bonus per genitori disoccupati è un sussidio economico fondamentale per tutti coloro che hanno un reddito basso e rappresenta un aiuto determinante a livello finanziario.

Il governo ha predisposto numerosi aiuti per le famiglie, alcuni destinati solo a coloro che hanno un reddito basso e altri aperti a tutti, inoltre sta lavorando per abbassare l’IVA sui prodotti per bambini e per l’infanzia e, nel caso specifico, per ridurla allo 0% così da rendere molto più fruibile l’acquisto dei prodotti.

genitori disoccupati
Genitori disoccupati, il bonus (Liquida)

I bonus per i genitori arrivano dallo Stato ma anche dai comuni, quindi è fondamentale non solo richiedere quelli più importanti e famosi ma anche quelli che sono messi a disposizione proprio dal comune di residenza. Scopriamo qual è il bonus destinato ai genitori che hanno perso il lavoro e come richiederlo.

Bonus genitori disoccupati: cos’è e come richiederlo

Tra le varie tipologie di sostegno economico quello per genitori disoccupati si rivolge, come è chiaro dal termine, ai componenti che hanno perso il loro lavoro. Tutti coloro che sono disoccupati o monoreddito e hanno un figlio disabile a carico possono ottenere un importo mensile variabile tra i 150 e i 500 euro al mese. Le domande però sono in scadenza, c’è tempo fino al 31 marzo 2023 per chiedere il sussidio.

bonus genitori
Genitori bonus disoccupazione (Liquida)

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha richiesto questo incentivo che è stato istituito con la Legge di Bilancio già nel 2021 e poi determinato anche per il 2023. Ogni anno vengono determinati 5 milioni di spesa da ripartire tra le famiglie. Le domande per quest’anno sono aperte dal 1° febbraio al 31 marzo 2023 come chiarito nella nota INPS.

Per ricevere il sussidio risulta fondamentale avere figli a carico con una disabilità pari o superiore al 60%, i figli non devono essere economicamente indipendenti. Dal punto di vista economico la soglia del reddito del figlio è stabilita in 4000 euro fino a 24 anni e non superiore 2840.51 euro per età superiore ai 24 anni.

Chiarimenti sulle modalità e le richieste

Per genitore disoccupato si intende una persona totalmente priva di reddito o comunque con un impiego che non frutti più di 8148 euro annui o 4800 da lavoro autonomo. Invece per genitore monoreddito si intende un soggetto che ha come reddito esclusivamente quello da lavoro senza altri beni (non è conteggiata la casa di proprietà in cui si è residenti). I nuclei familiari monoparentali sono quelli in cui un solo genitore vive con un figlio disabile che risulta a suo carico.

Per richiedere il bonus bisogna essere residenti in Italia, avere un ISEE in corso di validità di 3000 euro (per coloro che hanno subito variazioni nel reddito è importante fare l’ISEE corrente), essere in stato disoccupato o monoreddito, avere tutta la documentazione che attesti la disabilità corrente (quindi facendo attenzione in caso di revisione). Il reddito viene erogato dal mese di gennaio e poi per l’intero anno. L’INPS una volta effettuati tutti i controlli erogherà direttamente i fondi sull’IBAN specificato.

Impostazioni privacy