Best ofNotizieFotoVideo

1

  • Notizia del dalla Redazione di Liquida

    La rivoluzione dei Co.Co.Pro

    In arrivo una sorta di salario base e il rafforzamento dell'indennità di disoccupazione per i collaboratori. A prevederlo alcuni emendamenti dei relatori al ddl lavoro depositati in commissione Lavoro del Senato

    Potrebbero essere molte le novità relative all'esame del disegno di legge sulla riforma del lavoro in discussione in commissione al Senato.

    La prima riguarda i lavoratori atipici con contratti co.co.pro: un emendamento presentato in commissione al Senato prevede per loro una sorta di salario base la cui entità sarà fissata periodicamente con un decreto apposito del Ministero del Lavoro. La somma dovrebbe essere stabilita sulla base di alcuni parametri standard come ad esempio una media tra le tariffe del lavoro autonomo e il salario dei contratti collettivi di lavoro. In caso di perdita del posto di lavoro sarà inoltre stabilito un rafforzamento dell'attuale una tantum che arriverebbe a 6.000 euro nel caso il lavoratore abbia lavorato sei mesi. 

    LEGGI ANCHE: IL MINISTRO FORNERO CHIUDE IL SITO SUL LAVORO DI MODENA

    L'intento iniziale, come ha precisato il relatore Treu, era infatti quello di realizzare una mini Aspi (assicurazione sociale per l'impiego) per i lavoratori co.co.pro e similari, ma i vincoli di bilancio del Governo e la mancanza di fondi non lo hanno permesso.

    Arrivano novità anche per quanto riguarda la partita IVA per le quali verrà fissato limite minimo di reddito lordo annuo, pari a 18.000 euro, per considerarle reali e non contratti subordinati nascosti. 

    Per il primo contratto a termine invece salgono da sei mesi a un anno i termini entro cui può essere stipulato senza specificare i requisiti per i quali viene richiesto. Tra le altre novità del ddl lavoro, anche il maggior coinvolgimento dei lavoratori nell’impresa attraverso la partecipazione agli utili e al capitale delle aziende, e la presenza nei Consigli di sorveglianza, con una delega al Governo di legiferare in materia entro nove mesi.  

    Altra proposta è quella di accorciare le pause fra un contratto a tempo determinato e l'altro come spiega TG la7:

    "Se un lavoratore stipula un contratto di sei mesi, e dopo 20 giorni dalla scadenza viene richiamato per stipularne un secondo, quest' ultimo si considera a tempo indeterminato. Per contratti di durata superiore ai sei mesi i giorni la pausa passa a 30 giorni. Con il ddl Fornero sono, rispettivamente, 60 e 90 giorni".

    LEGGI ANCHE: PERCHÉ IL MINISTRO GIARDA SNOBBA ELSA FORNERO?

  • Notizia del 12 giugno 2013 in Lavoro da Manuale di Lavoro

    Contributi INPS cocopro per il 2013

    Con la Circolare Inps n. 27 del 12 febbraio 2013, sono state rese note le nuove aliquote contributive dovute alla Gestione Separata Inps per l’anno 2013. In particolare, viene recepito l’aumento del 2% dell'aliquota contributiva per i titolari di pensione e per i soggetti provvisti di altra... continua

  • Notizia del 09 marzo 2013 in Lavoro da Pasquale Orlando News Sociali

    Ammessi i rapporti di “Cocopro” per le Onlus

    L’attività di un collaboratore riconducibile ad un progetto mirato al raggiungimento di un risultato autonomo, conseguito mediante un’azione che presenti evidenti spazi di autodeterminazione da parte del lavoratore, legittima un rapporto di collaborazione coordinata “a progetto”... continua

  • Cocopro: salario minimo?

    Notizia del 11 maggio 2012 in Lavoro da Movimento per L'Aquila

    Dovrebbe arrivare una specie di salario minimo per i collaboratori. Lo prevede un emendamento al ddl lavoro.  Per i famigerati cocopro – una forma contrattuale che nasconde... continua

  • Notizia del 10 maggio 2012 da Il Giorno

    Lavoro, salario base a CoCoPro Indennizzo se si perde il posto

    In arrivo una sorta di salario base per i co.co.pro e il rafforzamento dell’indennità di disoccupazione per i collaboratori. A prevederlo alcuni emendamenti dei relatori al ddl lavoro depositati oggi in commissione Lavoro del Senato. Arriva un tetto per le partite Iva continua

  • La Fornero tiene falsi 'cocopro'

    Notizia del 09 novembre 2012 da Espresso

    Caro ministro del lavoro, lei ha violato le leggi sul lavoro e dunque è multato dagli ispettori del lavoro a pagare al più presto un milione e mezzo di euro al ministero del... continua

  • Decreto lavoro 2012: partite iva vere, cocopro e...

    Notizia del 03 luglio 2012 da BusinessOnLine - Ultime News

    Le novità della riforma Lavoro: misure previste Licenziamenti più facili per motivi economici, nuovi ammortizzatori sociali, protezione universale per i lavoratori che perdono... continua

    Lavoro: arriva salario per i CoCoPro

    Notizia del 10 maggio 2012 in Lavoro da L'Impronta L'Aquila

    Arriva una sorta di salario minimo per i collaboratori. Lo prevede un emendamento al ddl lavoro dei relatori Tiziano Treu (Pd) e Maurizio Castro (Pdl) presentati in commissione... continua

© Banzai Media S.r.l. tutti i diritti riservati Patent pending P. IVA 05791120966